15/06/2017 18:06
Pranzo di San Vito e Modesto 2017
 
Domenica 18 Giugno 2017 si terrà il pranzo in onore dei Santi Vito e Modesto presso il Circolo Culturale Profughi e Rimpatriati di Via Parenzo 95/60 (angolo via Pirano,interno cortile). Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Cristina 3406370395

11/05/2017 12:05
Le Resistenze al Confine Orientale d'Italia

Sabato 12 Maggio 2017 Polo del '900 ,Sala Didattica di Palazzo San Daniele , Via del Carmine 14 in Torino di terrà la conferenza "Le Resistenze al Confine Orientale d'Italia" .
Presenta Antonio Vatta , Presidente Comitato Provinciale ANVGD di Torino , interverranno : Kristjan Knez , Società di Studi Storici e Geografici di Pirano , Centro Italiano "Carlo Combi" Capodistria , Centro di Ricerche Storiche , Rovigno ;
Paolo Radivo , giornalista , direttore del mensile "L'Arena di Pola";
modera Enrico Miletto , ISTORETO .
29/04/2017 19:04
E' mancato il Dalmata Lucio Toth




È venuto a mancare un punto di riferimento per il mondo degli Esuli istriani, fiumani e dalmati, nonché un grande intellettuale: nato a Zara il 30 dicembre 1934, è morto stanotte a Roma Lucio Toth, Presidente onorario dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ed ex Presidente della Federazione delle Associazioni degli Esuli istriani, fiumani e dalmati. Dopo una brillante carriera di Magistrato cassazionista e l’esperienza di Senatore della Repubblica nella X Legislatura, Toth è stato dal Congresso nazionale di Muggia (TS) del 1992 fino alle dimissioni nel 2012 al vertice dell’ANVGD, conducendola con mano sicura ed esperta negli anni in cui le nostre terre d’origine vivevano profondi sconvolgimenti geopolitici. Cattolico liberale e convintamente europeista, fautore del dialogo e del confronto, fu troppo modesto per ammettere il ruolo importantissimo che svolse per l’associazionismo della diaspora adriatica e per i dalmati. Membro della Commissione storico-culturale italo-slovena che fra il 1993 ed il 2000 elaborò un documento comune sulle relazioni italo-slovene nel 1880-1956, preparato e convinto della bontà della nostra causa, Toth seppe lavorare con le istituzioni in maniera tale da creare i presupposti affinché la Legge istitutiva del Giorno del Ricordo fosse patrimonio condiviso della comunità nazionale. Il dibattito, moderato dai direttori de “Il Piccolo” e del “Primorski dnevnik”, che intrattenne ad aprile 2009 con il Senatore Milos Budin, autorevole esponente della comunità slovena in Italia, fu invece propedeutico per lo storico Concerto dei Tre Presidenti in Piazza Unità d’Italia a Trieste nel luglio dell’anno dopo. Seppe così meritarsi la stima ed il rispetto dei suoi interlocutori, i quali compresero la profondità del legame che manteneva con le sue terre d’origine ed apprezzarono il prezioso impegno profuso da questa figura di intellettuale europeo per ricostruire la storia ed il futuro dell’Adriatico orientale: il suo ultimo libro “Storia di Zara. Dalle origini ai giorni nostri” rappresenta l’estremo atto di amore per la sua Dalmazia.


Le esequie del Senatore Lucio Toth si terranno Lunedì 1 Maggio
nella Chiesa di Santa Francesca Cabrini
Piazza Massa Carrara in Roma