19/06/2007 15:06



( Nella foto , la presidente del Comitato A.N.V.G.D. di Tortona - Alessandria Bruna Boniciolli )

Come quasi ogni anno molti esuli si sono ritrovati a Tortona (AL) per la consueta festa di “S.Vito e Modesto” che quest'anno si è celebrata al Santuario della Madonna della Guardia.
Esuli , profughi , rimpatriati dalle colonie e dai territori che nei secoli rappresentarono la romanità , uniti e solidali tra loro , hanno ricordato le loro vicissitudini personali e collettive che le nostre famiglie hanno dovuto affrontare in questi ultimi 60 anni.

Il collante del Campo Profughi ci ha cementato indissolubilmente , anche attraverso alle tante famiglie nate in quel contesto , che seppur di provenienze e culture diverse ma affratellate da un destino comune , quel legame indissolubile ancora oggi è vivo tra di noi.
Tra i 250 convenuti a Tortona la componente Istriana Fiumana e Dalmata era come sempre nel numero predominante e la bellissima giornata di sole è trascorsa in allegria tra “ciacole e cantade”. Alla presenza degli amici giunti da Milano , Genova e da varie località del Piemonte abbiamo avuto anche un gradito ospite dal Sudafrica.

Un plauso speciale va alla sempre splendida organizzazione degli amici del Comitato di Tortona-Alessandria mentre hanno “brillato” per la consueta assenza i vertici delle Associazioni (A.N.V.G.D. in testa) e della Federazione , sempre troppo impegnati e lontani per incontrare la base associativa nelle loro realtà.

                           Il Vice Presidente del Comitato A.N.V.G.D. di Torino
                                                      Eugenio Maisani