19/12/2007 20:12


Spett/le Periodico
Difesa Adriatica
Via Leopoldo Serra 32
00153 ROMA
FAX 06 5816852

Spett/le Periodico
La Nuova Voce Giuliana
Via Belpoggio 29/1
34123 Trieste
FAX 040 314677

Spett.le www.ANVGD.com
Torino



Sassari 18 dicembre 2007

Si avvicina la fine del 2007 e sono passati ormai due anni da quando nel dicembre 2005 è scaduta la legge sul riscatto degli immobili.
Le accuse mosse allora ai Presidenti delle associazioni, considerati da noi responsabili per non aver fatto prorogare i termini, hanno suscitato la loro indignazione e grande stupore per l’incomprensione dimostrata nei confronti del loro lavoro e del loro impegno.
Eppure il risultato non dava adito ad equivoci !
Oggi, a distanza di due anni, la storia si ripete ed il danno è aumentato; questa volta i nostri Presidenti sono doppiamente responsabili perché in primo luogo non sono riusciti ad ottenere la riapertura dei termini d’acquisto degli alloggi, e in secondo luogo ci hanno escluso volutamente e con presunzione dai lavori preparatori al tavolo Federazione-Governo.
Questo ha fatto sì che non siano stati in grado di fare delle richieste precise e documentate sugli immobili di Fertilia; abbiamo più volte sollecitato ai Presidenti delle associazioni una riunione specifica del tavolo solo per il problema Fertilia, senza ricevere risposta, abbiamo inutilmente spianato la strada con la Pubblica Amministrazione affinché l’incontro fosse positivo, ma sia la Federazione che la Presidenza dell’ANVGD si sono arroccate in un silenzio complice e molto significativo.
Non c’è la volontà di concludere !
Qualunque sia il perché, nulla toglie alla gravità di questo atteggiamento inqualificabile di esuli verso altri esuli.
Se , come è probabile, nella prossima Finanziaria qualche riga invisibile toglierà agli Esuli ogni diritto sugli immobili, allora noi avremo perso la possibilità di avere una sede decorosa dove poter lavorare e dove poter creare un museo della storia e della memoria, gli esuli di Fertilia perderanno i locali commerciali che gestiscono da oltre 50 anni in continua lotta con il Demanio, le nuove assegnazioni di alloggi avranno un iter infinito, gli immobili non saranno più destinati agli esuli ma ..........ma ci sarà chi avrà un danno ancor più grave: saranno i presidenti della Federazione e delle Associazioni, responsabili di queste perdite, morali e materiali, a cui gli esuli chiederanno conto.

                                      Dr.ssa Marina Nardozzi
                     Consigliere Nazionale ANVGD