07/02/2008 10:02


GIORNO DEL RICORDO”

10 FEBBRAIO 2008

Commemorazione del “Giorno del Ricordo” in memoria delle Vittime delle Foibe e dell’Esodo (Legge n.92 del 30 Marzo 2004)

ROVERETO ORE 11.15 S.MESSA NELLA CHIESA DEL SUFFRAGIO DI ROVERETO (sita in fondo a via Setaioli). Presenti il Sindaco prof.Guglielmo Valduga , le massime autorità civili e militari,associazioni degli ex Combattenti e Reduci, rappresentanti della Cultura e quanti vorranno essere con noi Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati. Officerà la S.Messa il Decano della Città Don Valentino Felicetti. Le nostre preghiere saranno per DON ANGELO TARTICCHIO e per tutti i Sacerdoti che, come lui, hanno subito violenza ed infoibamento. Alla memoria di DON ANGELO quest’anno è dedicata la medaglia ricordo.

ORE 12 Apposizione di una corona d’alloro, dono del Comune di Rovereto ed Onori militari alla lapide dedicata alle “Vittime delle Foibe”,nella Piazzetta omonima.

TRENTO ORE 16 S.MESSA NELLA BADIA DI S.LORENZO ,celebrerà la S.Messa Padre Corrado in memoria delle decine di Sacerdoti infoibati o in altri modi eliminati, ricordando il martirio di DON ANGELO TARTICCHIO. Saranno presenti Il Commissario del Governo e le massime Autorità Civili, Militari e Religiose della Provincia. La Presidente ed il Vice Presidente, con il Direttivo del Comitato Prov.di Trento dell’A.N.V.G.D. e gli Esuli Istriano-Dalmati della Città e Circondario.

ORE 17 ALLA SIGNIFICATIVA LAPIDE DEDICATA ALLE “VITTIME DELLE FOIBE” renderà gli onori il Commissario del Governo S.E. il dottor MICHELE MAZZA, accompagnato dalle Autorità locali e dai Sindaci delle due Città che deporranno una corona. Presenti gli Esuli.

ORE 17.30 IN PALAZZO GEREMIA – SALA FALCONETTO S.E. IL COMMISSARIO DEL GOVERNO, DOTT.MICHELE MAZZA, consegnerà le onorificenze alla “ Memoria” ai famigliari degli infoibati Saranno presenti il Presidente della Provincia Lorenzo Dellai, i Sindaci di Trento e di Rovereto, i massimi Vertici dei Corpi d’Arma, della Cultura e della Politica dei Comuni di Trento e di Rovereto.

Inoltre un nostro Socio si recherà direttamente a Roma per la consegna della medaglia in memoria del proprio padre ucciso a Verteneglio.

                        Anna Maria Marcozzi Keller