10/05/2008 01:05


Gent.mo Signor
LUCIO TOTH
presidente Nazionale A.N.V.G.D
Via L. Serra, 32
00153 ROMA

OGGETTO: Congresso straordinario di Mestre 10/05/2008.

L'Esecutivo Provinciale di Brescia registra che, solo a poche ore di distanza  dall'effettuazione del congresso in oggetto, riceve le proposte di modifica dello statuto dell'A.N.V.G.D. inserite all'interno dell'ordine del giorno del 10 maggio p.v. .
Registra altresi' le pesanti e rilevantissime modifiche dall'Esecutivo Nazionale che a suo parere di fatto minano la democrazia interna all'ANVGD e pongono al vertice una vera e propria "Cupola" che tende unicamente a fare una sorta di "golpe" eliminando le persone che ragionano ed hanno la schiena dritta in ANVGD.
Il comitato di Brescia, a fronte di questa ennesima prevaricazione, respinge totalmente le variazioni proposte per la modifica dello statuto che ritiene lesive della nostra intelligenza e degli interessi degli Esuli e vedono in esse il solo scopo di controllare completamente il nostro sodalizio trasformandolo in una specie di reducismo della lacrima e della cultura.
Si cerca di togliere qualsiasi ideale, mercificando e comprando, in un totale spirito di "dirigismo catto-stalinista".
Brescia è consapevole di vivere in una provincia del nord e ricorda a tutti  che il nord si è espresso il 13 e 14 aprile u.s , anche a livello politico e amministrativo, per il completo federalismo e per la riduzione e/o per un notevole dimagrimento di "Roma - Ladrona", in tutte le salse.


L'esecutivo Bresciano pertanto, potenziandola sua protesta,
DELIBERA
La propria non partecipazione al congresso in parola né in forma diretta, né in modo indiretto.

Con i migliori saluti

II Presidente
Luciano Rubessa
Brescia 8 MAGGIO 2008

Nulla è concluso se non è concluso con Giustizia