01/06/2008 20:06

 

 

Voglio rispondere punto per punto al comunicato non firmato apparso il 26 Maggio sul sito ANVGD.IT .
Se la soluzione al problema è quella fin qui dimostrata, il nostro livore è più che legittimo. Per la precisione il nostro non è livore, ma è una grande delusione su tutti i fronti.
La nostra visione della realtà ha portato dei frutti in favore degli esuli , caro ignoto autore dell'articolo.
Condivido la vostra estraneità sul famigerato articolo della finanziaria, l'estraneità è stata totale in molte cose.
E' proprio stata la raccolta delle firme che ci ha danneggiato. Su Difesa Adriatica avevate invitato gli esuli di non fare cause, ma di mandare a voi le firme. Meno male che Torino, Alessandria-Tortona, e anche Trieste non vi hanno dato retta. La Corte Costituzionale non terrà conto delle firme raccolte, ma certamente terrà conto delle cause vinte dagli esuli.
Avevamo il tavolo aperto, come mai in quella sede non c'è stato nessuno che ha coinvolto il Governo?
Allora era inutile quella raccolta di firme, e se ve ne siete accorti, meglio tardi che mai.
Come già detto sopra, saranno le cause vinte da tutti gli altri personaggi che faranno pressione sull'incostituzionalità.
Se vogliamo parlare di rispetto sarebbe meglio che qualcuno si facesse un esame di coscienza prima di parlarne , lo stesso rispetto che a noi non è stato dimostrato. In ogni caso noi continueremo la nostra battaglia per la causa degli esuli.
Certo che ci vuole una bella faccia tosta parlare di coesione, di unità, mentre sottobanco si fa di tutto per isolare chi si è impegnato per far crescere l' A.N.V.G.D. e per portare all'onore del mondo gli esuli. Certamente non siamo stati noi a far girare quei vergognosi pizzini all'ultimo Congresso del 2006 a Roma. Che la ragione ce l'abbia solo uno senz'altro è più l'identikit di qualcuno a Roma.
Quando eravamo noi a parlare di unitarietà , di coesione ed a fare altre proposte non andava bene, ora ci si chiede di caricare insieme le stesse "armi".

Ma noi , caro anonimo , siamo pacifisti.....

                      Antonio Vatta
Presidente della Consulta Regionale A.N.V.G.D. del Piemonte