23/06/2008 17:06

Galleria Fotografica

Anche quest'anno oltre 200 persone hanno partecipato ai festeggiamenti in onore di San Vito a Tortona (AL) , anche quest'anno eravamo in tanti e non tutti , fortunatamente , Fiumani.
Mi spiego meglio : Fiumani Istriani Eritrei Greci e comunque rimpatriati hanno voluto e saputo riproporre , in un incontro conviviale allegro e festoso , il vero clima dei 109 Campi Profughi che ci accolsero , quando c'era ben poco da spartire , quando la carica umana era abbondante e la multietnicità era praticata , vissuta normalmente e senza le tante discussioni pretestuose che si sentono oggi.

La Festa è iniziata per i convenuti da Alessandria e Torino , con un doveroso omaggio al Santo che ha radunato tutti i presenti per la celebrazione della S.Messa nel meraviglioso Santuario di Nostra Signora della Guardia , il lui abside è tappezzato di ringraziamenti ed ex-voto , e che ospita anche le spoglie di San Luigi Orione (meglio conosciuto come Don Orione) ; un valente coro ed un organo dalla sonorità impetuosa suonato con evidente sentimento , hanno contribuito al coinvolgimento di tutti i presenti.
Il momento conviviale è durato tre ore : una cucina adeguata ha fatto apprezzare i vini serviti , che hanno scaldato i cuori (semmai ce ne fosse stato bisogno...). Anche la ricca lotteria a premi e la buona musica ballabile (e ballata) , ma soprattutto le nostre canzoni cantate da tutti coloro che le conoscono , ed a tavoli riuniti , come al solito , hanno coronato il pieno successo della giornata.

Per la Consulta Regionale ed i Comitati resta difficile far capire far capire a chi dirige l'Associazione Nazionale e la Federazione quali sono le aspirazioni , le aspettative e le necessità della base , la maggioranza silenziosa degli Esuli , non di quei pochi che con un articolo , un libro o altro hanno la pretesa di condizionare tutto e tutti.
E' sempre più evidente lo scollamento che esiste tra Esuli e Dirigenti delle Associazioni , che di questo passo , usando la base associativa per fare esercizi di politica e di potere , rischiano di diventare rappresentanti solo di se stessi.
Partecipando a questi incontri noi cerchiamo di tenere unita la base ed i vertici , consapevoli che non potendo cambiare la base , è giunto il momento di cambiare i vertici.

Il Comitato A.N.V.G.D. di Torino


Si ringraziano per le foto e l'ospitalità il Comitato A.N.V.G.D. di Tortona-Alessandria , un ringraziamento speciale a Vieri Cvetnich Margarit del Comitato A.N.V.G.D. di Torino.