20/01/2009 20:01


Prelevamenti coatti , processi sommari , deportazioni e trasferimenti notturni a piedi in lunghe marce della morte , percosse e mutilazioni , stupri e violenze sui minori , la Masseria delle Allodole racconta la “seconda pulizia etnica” ai danni degli Armeni da parte dei Turchi “ittihadisti” pianificata a tavolino , armeni colpevoli agli occhi dei turchi di essere cristiani , occidentali , più ricchi e istruiti , di guardare a Parigi , a Roma , all'America , di essere bottino di guerra per chiunque , turchi , curdi o greci.

La Masseria delle Allodole è un romanzo duro , crudo , con delle analogie drammaticamente simili a ciò che successe agli Istriani , Fiumani , Dalmati , Triestini e Goriziani durante l'occupazione delle terre Italiane dalle truppe jugoslave comuniste di Tito . Analogo è il silenzio dei media che spesso hanno taciuto colpevolmente la pulizia etnica , analoga è la posizione odierna di Turchia e Croazia e Slovenia , analoga la voglia di non voler dare giustizia, nemmeno moralmente , a quelle atrocità.

La Masseria delle Allodole è un romanzo che vi aiuterà a non dimenticare tanti drammatici episodi delle nostre terre.