10/02/2009 00:02



Per annettere terre italiane alla Repubblica Federale Jugoslava ad ordinamento comunista nel 1945/1946 Milovan Gilas ed Edward Kardelj furono inviati da Tito in Istria, per organizzare la mattanza degli italiani, una pulizia etnica atta a dimostrare alle autorità militari alleate, che quelle terre erano slave e non italiane. Come perseguire questo obiettivo?, Nell’intervista rilasciata al periodico «Panorama», il 21 Luglio 1991 Gilas confessa : «bisognava indurre gli italiani ad andar via con pressioni di ogni tipo. E così fu fatto».

Foto e testo liberamente tratte dall' album di PieroVis'ciada su Flickr