13/02/2009 12:02

Con il Comune di Novara, si è organizzata la ricorrenza del “Giorno del Ricordo”, Martedì 10 febbraio 2009, alle ore 10,30 nella Chiesa di San Giovanni Battista Decollato è stata celebrata una messa di suffragio in ricordo dei martiri delle Foibe e dei 350.000 italiani esuli da Fiume, Istria e Dalmazia.

La partecipazione è stata notevole, con la rappresentanza del Prefetto, del Questore, del Comune di Novara, della Provincia, delle Associazioni d’Arma, di personalità civili e militari, presenti un considerevole gruppo di Labari e Bandiere ed i Gonfaloni della Città e della Provincia di Novara.

Durante la Santa Messa la prof.ssa Nerea Pagani ha letto la preghiera dell’esule, di Monsignor Santin, poi un trombettiere ha suonato il Silenzio.

Al termine della S. Messa, presso la Targa, in Largo Martiri delle Foibe, al Villaggio Dalmazia in Novara , si è tenuta la cerimonia della Posa delle corone con la partecipazione delle massime autorità cittadine e militari.

Hanno preso la parola, l’assessore alla cultura del Comune di Novara, il Vicepresidente della Provincia di Novara, l’onorevole Gianni Mancuso, per ultimo il Presidente dell’A.N.V.G.D. di Novara Antonio Sardi , al suono del Silenzio e con un minuto di raccoglimento è terminata la cerimonia.

Nel ciclo dei programmi del “Giorno del Ricordo”, Giovedì 12 febbraio 2009, ore 15.00, presso l’Istituto Tecnico Italiano “OMAR”, Baluardo Lamarmora 12, Novara, a cura dell’Istituto Storico della Resistenza “P.Fornara”, Novara, con il contributo della Provincia di Novara, presentazione del video, “Profughi. Racconti di italiani arrivati nella Novara del dopoguerra”.

E per finire in Domenica 15 febbraio 2009, presso il Ristorante “ Da Gigi ”, ci sarà il ritrovo degli esuli per una giornata di incontri, libagioni e canti , secondo le nostre tradizioni.

Il Comitato A.N.V.G.D. di Novara