10/04/2009 15:04

I più recenti documenti scoperti nei vari archivi di Croazia e Slovenia confermano quello che gli Esuli hanno sempre saputo. Tito , Kardelj , Gilas avevano ideato e successivamente eseguito la pulizia etnica , dalla penisola istriana dovevano , in un modo o nell'altro , scomparire , andarsene tutti coloro i quali erano d'ostacolo ai loro disegni espansionistici , anche se in quella terra la popolazione era autoctona dalla notte dei tempi. E per ripopolare le nostre terre desolatamente spopolate , la triade fece in modo di inserire popolazioni che nulla avevano di istriano , ma portavano le loro usanze , i loro costumi , i loro linguaggi , ma non conoscevano ne gli usi ne i costumi della nostra terra.

In pochi anni i nuovi abitanti di quella terra sono diventati , per Tito e compagni , “Istriani” e hanno rivendicato la proprietà di quella terra. Ma questa premessa , vi starete chiedendo , cosa c'entra con l' A.N.V.G.D. oggi ? Forse non c'entra nulla , ma noi esuli non riusciamo a dimenticare quello che é successo a noi ed alle nostre famiglie ed alle volte , inconsciamente , facciamo degli accostamenti pericolosi , sarà uno dei frutti che l'esodo ed i campi profughi hanno prodotto in noi , sarà il passare degli anni e l'acuirsi della sensibilità o forse sarà solo il caso.

Ci si chiede in parecchie sedi il perché diversi Comitati A.N.V.G.D. rappresentanti intere regioni non vengono coinvolti e consultati in occasioni di scelte che interessano i loro associati. Ci si chiede nelle stesse sedi perché arrivano messaggi tramite siti internet , organi di stampa , veline fatte circolare ad arte , che denigrano , sminuiscono , insinuano e alle volte minacciano . Ci si chiede anche come mai quando dopo mesi e anni di lavoro , di presenza e di sacrifici anche personali , quando l'opera di questi comitati e di queste persone è compiuta , si materializzano i soliti noti che si presentano a riscuotere.

Per chi non se lo ricorda e per chi volutamente non se lo vuole ricordare , la spina dorsale dell' A.N.V.G.D. Sono i Comitati provinciali che con la forza della propria base si legittimano presso le istituzioni locali , che li riconoscono quali interlocutori aventi titolo e con loro svolgono manifestazioni , incontri , dibattiti che fanno si che l'Esodo , le storie degli Esuli Giuliano-Dalmati , le Foibe , i Campi Raccolta Profughi sia conosciuta , raccontata e divulgata. Per questi ed altri motivi i Comitati andrebbero rafforzati , dovrebbero disporre di sedi di proprietà appropriate , di mezzi tecnici adeguati e di finanziamenti necessari alla loro meritevole opera , in modo da essere all'altezza delle strutture cittadine provinciali e regionali con le quali si confrontano quotidianamente.

La nostra solidarietà ed il nostro sostegno va a tutti i Comitati che non accettano di essere appiattiti e non accettano di essere solo di “rappresentanza” , in questo frangente in modo particolare al Comitato A.N.V.G.D. di Milano per il quale i soliti noti hanno ideato ed eseguito un commissariamento che per modalità e tempi pare studiato a tavolino in spregio alle norme statutarie che dovrebbero regolare la nostra associazione. Che nessuno disturbi i manovratori , che nessuno alzi la voce , perchè ammonimenti , minacce , provvedimenti disciplinari e calunnie sono dietro alla porta.

E' così che si tenta di gestire l'A.N.V.G.D. ? Siamo una libera associazione di persone libere che non accetta di essere gestita come un regime , tantomeno da incapaci conclamati , tesserati per questo o per quel partito , che nell' ottica della peggiore partitocrazia pensano di liberarsi di chi non la pensa come loro , di liberarsi di coloro i quali sono da ostacolo ai loro disegni. Disegni di sostituire chi , di diritto di nascita e di esodo fa parte di questa Associazione , ma per quali “nobili” scopi si celino con queste “limpide” azioni non ci è dato saperlo.

La frattura , profondissima , che divide parte della base dai vertici deve essere pubblicamente chiarita , e spetta ai vertici nazionali , con trasparenza e senza ulteriori ambiguità dialogare e chiarire metodi e politiche associative poco chiare e molto pericolose. Ammesso che lo vogliano. Buona Pasqua a tutti.

Il Comitato A.N.V.G.D. di Torino