24/11/2009 11:11

Carissimo Oliviero , siamo dispiaciuti del tuo abbandono pur consapevoli che uno ad uno tutti quelli che hanno costituito il gruppo di lavoro che a partire dagli anni novanta ha ricostruito l'ANVGD si stanno allontanando . Di te noi , il nostro Comitato , i nostri Esuli , ricorderemo l'amore e la dedizione alla nostra causa , la nascita e la costruzione del Comitato ANVGD di Roma , la creazione e la guida della Segreteria Nazionale , la vendita degli alloggi agli Esuli di Roma , le decine di incontri ai ministeri per le leggi a favore degli Esuli , ma sopra ogni cosa ricorderemo la sensibilità nei confronti di quelli che tra di noi erano più deboli , moralmente ed economicamente , quella sensibilità che ti ha sempre accompagnato. Il silenzio di chi oggi dirige la nostra associazione è sempre più assordante , incredibile a pensare che é con te e con il nostro gruppo che ha lavorato con profitto in questi anni , raccogliendo risultati tangibili e meriti fino a quando ci ha girato le spalle ed ha scelto di attorniarsi di persone che a beneficio della nostra causa nulla hanno prodotto (e che nulla produrranno) pur posizionandosi nelle alte sfere del nostro associazionismo .
Ma gli uomini passano , mentre i principi e gli ideali restano. Del resto , come si dice dalle nostre parti , in Istria , “ una volta cori el can , una volta cori el levero”.

Quando ci incontreremo sarà sempre un lieto giorno e un grande e sincero piacere , a te ed alla tua famiglia auguriamo buona fortuna .


Fulvio Aquilante

Antonio Vatta

Gli Amici del Comitato ANVGD di Torino

Il Circolo Culturale Giuliano Dalmata

Il Gruppo Giovani