08/02/2013 17:02

COMUNICATO STAMPA - TORINO 8-2-2013


In prossimità del GIORNO del RICORDO , che la legge dello Stato n°92 del 30 marzo 2004 ha stabilito si tenga il 10 febbraio di ogni anno , si manifestano degli atti vandalici intimidatori e di minaccia, nei confronti della comunità degli esuli Istriani , Fiumani e Dalmati , nello specifico nei riguardi della comunità del quartiere di S. Caterina in zona Lucento.

Anche quest'anno abbiamo dovuto assistere alla distruzione della targa ricordo della nostra presenza nel villaggio di case popolari per noi costruite tra via Pirano e corso Cincinnato .

Le famiglie che vivono in questo quartiere chiedono alle Istituzioni , di tutelare i cittadini , facendo rispettare ed applicare le leggi .

Nel nostro quartiere non si tengono manifestazioni politiche , non ci sono sedi di partito e non vi risiedono uomini politici. La stessa nostra Associazione degli Esuli , apolitica ed apartitica , ha sempre preso le distanze da ogni azione e dimostrazione , ma evidentemente queste posizioni non sono sufficienti a chi , verbalmente o fattivamente , é nostalgico della pulizia etnica e la mette in atto in ogni occasione.

Noi , che ancora oggi siamo esuli in patria , ci riconosciamo unicamente nel rapporto e nel confronto con le Istituzioni e abbiamo bisogno di atti concreti per tutelare i nostri diritti , oggi come ieri , calpestati .

L'oltraggio della lapide e delle scritte del 2011 è ancora vivo , non era mai successo prima e non ci aspettavamo avvenisse ancora. Purtroppo questa teppaglia che arriva nel cuore della notte , come gli infoibatori dei quali bene ci ricordiamo , è alimentata da un ampio stuolo di “giustificazionisti” che facendosi scudo di molti luoghi comuni dimenticano volutamente che Istriani Fiumani e Dalmati erano popolazioni autoctone che non hanno rubato le case e le terre di nessuno , che hanno subito la dura dominazione austroungarica , il regime fascista e che hanno dovuto abbandonare casa e terra per sfuggire alle persecuzioni ed alle violenze di un invasore straniero che portava il regime comunista.

Il Comitato A.N.V.G.D. di TORINO