20/12/2013 14:12

Come consuetudine consolidata negli anni un centinaio di esuli e familiari  hanno sentito il piacere di stare insieme  per ricordare S.Nicolo', e tornare per un attimo nella nostra terra, quando questa festività equivaleva a Gesu' Bambino .
 
Malgrado il passare del tempo , noi, continuiamo ad asserci e a ritrovarci, sperando e desiderando che ci venga riconosciuta quella giustizia morale e materiale che ci spetta.
 
Siamo noi esuli che vogliamo confrontarci con le istituzioni e gestire la nostra Associazione, affiancati dai discendenti che conoscano le vicende dei confini orientali e , che abbiano buona volontà ed il tempo da dedicare.